Igiene orale: perché è importante pulire la lingua?

igiene orale pulire la linguaSi parla sempre dell’importanza di una corretta igiene orale e di un attento spazzolamento dei denti, ma sapevate che anche la lingua non va sottovalutata? E’ infatti su di essa che si trovano molti batteri e ristagni di cibo, intrappolati sul dorso e all’interno dei suoi solchi. Ecco perché è fondamentale, durante la propria pulizia quotidiana, non dimenticarsi di spazzolarla delicatamente ma accuratamente.

E’ stato dimostrato che, una buona igiene della lingua, aiuta a ridurre il livello di streptococcus mutans, uno dei batteri responsabili della carie, prevenendo complicanze mediche. Inoltre, noterete subito una forte riduzione dell’alitosi, con una sensazione di freschezza e pulizia che la semplice igiene dei denti non può lasciare.

Vediamo ora come si può fare per pulire la lingua correttamente.

Il “puliscilingua”

Esiste uno strumento apposito per la pulizia della lingua che viene chiamato “nettalingua” o “puliscilingua”, che può essere in plastica o in acciaio. Utilizzarlo è davvero semplice: basta appoggiarlo sul dorso della lingua, premere (sempre con grande delicatezza) e tirarlo in avanti, ripetendo il movimento per un numero di volte ritenuto adeguato al completamento della pulizia. E’ fondamentale, come per lo spazzolino normale, assicurarsi di pulire accuratamente lo strumento dopo ogni utilizzo, per evitare che vi si accumulino batteri, anche semplicemente lasciandolo esposto ad un getto di acqua pulita per alcuni istanti.

Lo spazzolino

Se non avete a disposizione un puliscilingua, non disperate: anche un semplice spazzolino da denti potrà aiutarvi nell’operazione. Passatelo con delicatezza e molta attenzione (usate uno spazzolino dalle setole molto morbide per evitare di causare piccole lesioni) eseguendo lo stesso movimento descritto sopra.

In commercio esistono ormai anche spazzolini con pulisci lingua incorporato, per facilitare l’igiene orale quotidiana.

E’ importante fare attenzione a non esercitare mai una pressione eccessiva, per evitare di provocare piccole lesioni e fastidiose irritazioni. Non solo si rischia di graffiarsi, ma non se ne trae nemmeno alcun vantaggio! Sarà sufficiente strofinare in maniera superficiale, accurata, ma delicata, il dorso della lingua, per rimuovere lo strato che vi si accumula e ridurre il numero di batteri che possono causare carie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =