Odontoiatra o odontotecnico?

DD_dal dentista_odontoiatra o odontotecnicoQuando ci si reca presso lo studio del proprio odontoiatra, lo si fa con la tranquillità di affidarsi sempre a mani esperte e competenti, ma siete sicuri di conoscere le esatte mansioni di ogni figura professionale che collabora con il vostro medico? Una di queste è, ad esempio, l’odontotecnico, professionista fondamentale nel mondo della salute, ma le cui competenze rimangono spesso oscure alla maggior parte dei pazienti.

E’ molto frequente che le persone facciano confusione tra la figura del dentista e quella dell’odontotecnico. Probabilmente parte della colpa sta nella somiglianza delle parole “odontotecnico” e “odontoiatra”. E’ facile che si venga indotti a pensare che questi due professionisti facciano essenzialmente lo stesso lavoro.

Questo è un comune equivoco che è molto importante venga chiarito.

La formazione dell’odontotecnico e dell’odontoiatra

Il dentista (come viene spiegato nel dettaglio qui) è un medico laureato che, in quanto tale, è autorizzato a stare a contatto con i pazienti, valutandone la situazione di salute, proponendo terapie o interventi che ritenga essere necessari, suggerendo sane abitudini che prevengano patologie future e operando chirurgicamente.

L’odontotecnico, invece, è appunto un “tecnico” che ha ottenuto tale titolo frequentando un istituto professionale (e non un’università!) della durata di tre anni più due. Al termine dei primi tre anni, lo studente ottiene un diploma di Operatore Meccanico del settore Odontotecnico che gli consente di esercitare la professione esclusivamente come dipendente. Superando anche il biennio può invece esercitare la professione anche in forma autonoma.

Attenzione, in forma autonoma non significa sostituendosi al dentista!DD_dal dentista_odontoiatra o odontotecnico 1

Gli odontotecnici sono autorizzati unicamente a costruire elementi utili all’odontoiatra, come protesi fisse e mobili oppure apparecchi, basandosi sui modelli delle impronte che l’odontoiatra stesso ha fornito loro insieme a precise indicazioni sul lavoro da svolgere.

E’ sempre e comunque vietato agli odontotecnici avere un qualunque rapporto diretto con il paziente ed esercitare, anche alla presenza di un dentista laureato, qualsiasi tipo di manovra, oltre ovviamente a fare valutazioni e ispezioni mediche di alcun tipo.

Questo significa che non importa se l’odontotecnico ha fabbricato in prima persona la vostra protesi dentaria, in nessun caso egli potrà applicarvela in bocca senza infrangere la legge e incorrere in sanzioni a livello penale, amministrativo e civile.

E’ dunque fondamentale comprendere che odontoiatra e odontotecnico non sono la stessa figura professionale e che, chiunque cerchi di convincervi che un tecnico abbia le competenze necessarie per “mettervi le mani in bocca”, sta dichiarando il falso. Le complicanze e le conseguenze negative di un lavoro eseguito da una persona inesperta possono essere anche molto gravi!

Se fosse tanto semplice, perchè obbligherebbero gli studenti di odontoiatria a seguire sei anni di intensi studi medici universitari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − tredici =